Yoga

‘Yoga’  è un termine che ha una radice sanscrita, che vuol dire «congiungere».
Il primo passo, nello yoga,  consiste nel ritrovare la perduta armonia e unione fra i diversi piani di cui siamo composti, fisico, mentale e spirituale. Nel senso più alto, poi, secondo la filosofia tradizionale, l’anima individuale o , viene ricondotta al suo originario stato di congiungimento con l’anima universale e divina o .
La scienza dello yoga è una sola e comprende al suo interno varie pratiche tra cui l’hatha yoga.
Coloro che praticano lo l’hatha yoga seguono dei principi scientifici e pratici.
L’hatha yoga non è semplicemente  una sequenza di esercizi fisici, ma un mezzo per “allenare la mente attraverso il corpo e per allenare il corpo tramite la mente”.

La scienza psico-neuro-immunologica ha messo in luce la connessione tra corpo, mente ed emozioni.
Il corpo è uno scrigno prezioso che se osservato con attenzione, racconta di noi, della nostra storia personale e familiare, degli aspetti del nostro carattere, limiti e potenzialità, frustrazioni, autopunizioni e marchi di famiglia, attraverso posture, atteggiamenti, vizi, tensioni, contratture, malattie.

La ricerca con lo yoga è di un’accettazione rilassata di ciò che accade a livello fisico, energetico, emotivo e mentale.

L’hatha yoga come terapia si basa sulla selezione e l’ordinamento in sequenza di asana, cioè posizioni fisiche ed esercizi di respirazione che estendono alcune parti del corpo e ne rilassano altre, e mirano a correggere disfunzioni fisiche, fisiologiche e psicologiche dirigendo l’irrorazione sanguigna nelle aree che ne hanno più bisogno e promuovendo una distribuzione uniforme dell’energia.
Nella pratica dello yoga il respiro o pranayama  è l’elemento fondamentale.
Pranayama,  letteralmente vuol dire” sospensione dell’energia vitale” , è l’arte del respiro consapevole, l’arte della comprensione del respiro. Dicono gli yogi che la vita di un uomo equivale alla somma dei suoi respiri, più lunghi sono i singoli respiri, più lunga sarà la durata della sua vita.
Durante l’atto respiratorio non immettiamo solo ossigeno nei polmoni e ci liberiamo dalle tossine, ma permettiamo al Prana, l’Energia Vitale, l’Energia Intelligente di raggiungere e nutrire ogni organo del corpo, ogni cellula.

“Per uno yogin, il proprio corpo costituisce il laboratorio per continui esperimenti e ricerche”.
“Il corpo è l’arco e le asana sono le frecce per centrare il bersaglio: l’anima”

(Aforismi Iyengar)

La maestra Guya Vichi insegna e pratica Yoga da più di trent’anni. La sua attività ha inizio nel 1976, dopo essere stata seguita da vari maestri yogin e aver percorso a lungo il cammino dell’antica filosofia indiana, fondando la sua prima associazione culturale di Yoga e ginnastica orientale. Dal 1980 avvia il suo cammino verso la medicina naturale e partecipa a corsi di perfezionamento di Macrobiotica, Ayurveda, riflessologia, terapia energetica. Ha pubblicato un libro dal titolo “ I 22 Archetipi dello Yoga”, un metodo innovativo da lei stessa ideato che attinge da alcune asana dello yoga tradizionale ma usati in modo del tutto particolare, che permette di allentare le tensioni fisiche e i blocchi mentali in modo veloce. Numerose le conferenze che nel corso degli anni hanno portato Guya a parlare in giro per L’Italia, di Yoga, Karma e reincarnazione.Tiene corsi per l’abilitazione all’insegnamento di Hatha Yoga e Raja Yoga con la sua associazione che è riconosciuta dal CONI.

I nostri insegnanti Elena Brini, Samuele Nazzi e Umberto Falorni

Anno 2013/2014 primo incontro lunedì 30 settembre.

I corsi si tengono nei giorni di lunedì e giovedì con orario il primo 19.15/20.25,il secondo dalle ore 20,30/21,45. Sono incontri bisettimanali di un’ora e quindici minuti a sezione. La prova e gratuita; il costo mensile del corso  per chi si iscrive per la prima volta e di euro 30,00 + iscrizione all’associazione ,dal secondo e per i mesi successivi e di euro 50,00 mensili.Per informazioni contattare lo studio telefonicamente o di persona,oppure usare il modulo di contatto cliccando quì